LO-FI ROCK'N'ROLL BEAT ROCKABILLY PUNK EMO HARDCORE SXE OI SKA-REGGIO- REGGAE HARD ROCK GRUNGE LOUNGE CROSSOVER POP MELODIC POWER HIP HOP SCRATCH DUB RAP INDUSTRIAL ELECTRONIC EXPERIMENTAL NOISE STONER METAL DETECTOR TRESH DET GRAIND ROCK- COUNTRY -BLUES- D'AUTORE RISTAMPE

 

 

Black Gremlin- “The Fun is Over” – (Retro Vox)-Da Parma, con qualcosina alle spalle già fatto, qualche cambio di formazione… un po’ di assestamento e parte il colpo… arrivano al primo disco, che dire… l’influenza Motorhead si sente anche senza leggere le note della band, nata nel 2013. Copertina che richiama molto Lemmy e soci, quindi incazzatura, sonoramente potenti e sfrontati, zero fronzoli e rabbia a mille! Class of Nuke’em e Hangover Boy mi sono piaciute particolarmente, Hard Rock! https://www.facebook.com/blackgremlinofficialpage/

Cheetah Chrome Motherfuckers-"The Furious Era 1979-1987"- (2 LP/2 CD Area Pirata)- Quello che rappresentano per me i CCM lo sapete tutti se avete letto il libro del carissimo amico Antonio Cecchi. Cercherò tuttavia di non replicare le parole scritte e di non farmi ammaliare come faccio sempre quando li ascolto.... beh... la prima cosa che mi viene in mente sentendo questo disco dopo tanti anni è la parola "Evergreen", il loro furiosissimo HC è adatto a qualsiasi tempo, musicalmente erano estremi ma terribilmente efficaci. Ogni volta che ascolto Furious Party mi viene sempre lo stesso impeto e voglia di prendere una sedia e fracassarla nel primo muro nelle vicinanze... e poi magari voglio rivedere la scena al rallentatore. I CCM erano forti, molto! Dentro a questo gioiello di Area Pirata c'è tutto quello che hanno fatto i CCM, dallo split con gli I Refuse It, il demo, i sette pollici, Into the Void e un brano registrato dal sottoscritto il 20 giugno 1987 al Casalone di Bologna con lo walkmen, cappero che lavoro che ha fatto Ovi al Westlink!!!!! la masterizzazione è di livello altissimo così come il booklet, le info e tutto il resto e quindi il preziosissimo lavoro di Area Pirata, sarebbe uno sbaglio segnalare alcuni brani soltanto, anche perché ogni disco, ogni lavoro ha avuto la sua importanza e la sua storia nel suo momento storico, per cui tutto è fondamentale e necessario. Continuo ad ascoltare questo disco in macchina e non mi annoia mai, vorrei trasmetterlo musicalmente alle nuove generazioni, sarebbe utilissimo... a me i CCM, in certi momenti fanno proprio bene! Ho visto solo il loro ultimo concerto, quello del Casalone ma me li ricordo come ora, erano musicalmente di un'altra era, ma decisamente attuali allora come oggi e sicuramente lo saranno fra tanto tempo, i CCM erano... i CCM sono... www.areapirata.com 

Classmates-“Between the Lines”- (LP/CD)-Bolognesi e sani come i migliori tortellini i Classmates hanno masterizzato questo nuovo lavoro in Chicago by Carl Staff ed il risultato è direi molto buono. La referenza Buzzcocks e anche Jam calza abbastanza bene, forse i Classmates sono un attimino più fluidi e scorrono in velocità…già con What’s the Matter with Me e la successiva Secret Party si capisce l’intelaiatura del disco. La ballatona non poteva mancare ed è anche notevole, si intitola A Long Distance Call, per finire in bellezza e stile oltre che energia ci voleva Closet o Your Eyes. Un mix di pop, rock’n’roll energia e quando sembra che tutto esploda rientrano in carreggiata, un bel disco! Assolutamente da ascoltare. www.areapirata.com

Cockroaches- “Rest in Pieces”- (Area Pirata)- Ho sempre seguito con un certo interesse la scena psychobilly mondiale, moltissimi i gruppi di rilievo, i capitolini Cockroaches esprimono un suono che è, a parer mio, un misto fra Meteors, Demented Are Go e i Cramps in alcune ritmiche, poi quando si incattiviscono mi ricordano gli Sting Rays (grande band), la voce di Bandido Maldido ricorda molto Meteors e Demented are Go… Psycho Jungle mi accende i sensi, ritmo incalzante e infernale…Mr.Hyde grande! Labanero e Grery rispettivamente basso e chitarra incattiviscono il tutto e danno un ritmo impetuoso! Problem pigia fino a battuta e così via nell’aria con Dirty Fun, Bolle e anche le altre, nei brani appaiono qua e la collaborazioni eccellenti come Jack Cortese dei Bone Machine e altri…. Pussy, Pepper & Cheese scritto insieme con i Scrubs… cosa dirvi, a me lo psychobilly piace, suono ottimo, così come il ritmo e la potenza, consigliatissimo! www.areapirata.com  www.facebook.com/cockroachesroma

The Fuzz Warr-"Emporium & Overdose"- (LP/CD Area Pirata)-Sono sincero, appena ho sentito questa band il primo pensiero è andato a quella banda di folli di Austin chiamati Butthole Surfers... me li ricordano in ogni sfaccettatura, nei ritmi taglienti, nelle distorsioni, nelle voci e nelle melodie...tuttavia il duo composto da Il Santo e Pinna, rispettivamente from Last Killers e Hormonauts ha personalità da vendere, intuito e capacità...potranno dirvi che sembra acid rock, garage e mille altre cose ma i Butthole Surfers per mio conto regnano sovrani nelle influenze musicali di questo disco, il che è un pregio badate bene, assomigliare a quei folli non è certo facile. Un pezzo mi è piaciuto tantissimo...'89.. tanta roba! Vai raga! www.areapirata.com

The Gentlemens- “Hobo Fi”- (LP/CD Area Pirata)-Appena ho messo nel lettore questo disco, mi sono immaginato un tizio nascosto in una stanza buia che suona una chitarra, alla Elvis, sia il vestito, sia l’acconciatura che il microfono a palla. Gentlemen lo saranno sicuramente, ma le note non le trattano da gentiluomini, fra Radio Birdman, Stooges e Dictators. I brani sono tredici e sciorinano noise e rock’n’roll liquefatto, strano, cadenzato e potente… come fare a scatenarvi? Semplice..ascoltatevi Get On, Black Soldier o Far from You! Secondo me dal vivo sono un tritacarne in azione, spaccano e magari se gli salta qualche ampli ne approfittano per dare il meglio di se…imponenti! www.areapirata.com

The Kinn-Ocks-S/T-(CD Aut.Varie)-La band del plurifamoso Paolo Merenda, dedito anche alla scrittura, ex Kompagni di Merenda, Madido Respiro, Deep Throat e Anno Senza Estate…insieme a lui Edo e Matty si trovano in sala prove e il power trio inizia a spaccare, ma di brutto visto che la band va come un treno, il paragone con gli Zeke calza a pennello! Registrazione su un due tracce e risultato devastante! Veramente impetuosi e potenti, Merenda te sei come il vino, migliori nell’invecchiare! Dieci pezzi potentissimi fra cui Sprayliz (fumetto di Luca Enoch), Seitan Whore’s è dedicato ai vegani ironicamente…così come Tofucake e A.G.S, in Necron mi ricordano molto i Circle Jerks ma anche i Dr.Know e Necros per l’appunto! Shell Shock Blues e chiude Barbieri! Per me un disco punk con una particolarità… lo spirito, veramente quello giusto! Bravi e complimenti! http://thekinn-ocks.bandcamp.com

 

Lighting Mind Frequency-“7 Billion People Under Mind Control”-(Autoproduzione)-Trio punk proveniente da Bologna, la prima band che mi è venuta in mente ascoltando il primo pezzo Sparks From the Infinite Gathering Togheter sono stati i Discharge di “Hear Nothing…” , un po’ di Septic Death e tante altre band sul genere, il titolo del disco la dice tutta… e sicuramente non hanno tutti i torti, in Electropunx mi ricordano i GBH. Nove pezzi ben torniti, Punk! Ora! http://lightingmindfrequency.bandcamp.com

 

The Link Quartet-"Quattro Pezzi Facili"-(EP7 Area Pirata/Goodfellas)-La band piacentina, attiva ormai dal 1993, ha calcato e condiviso i palchi di mezzo mondo insieme a tantissimi artisti, fra cui potremmo citare Manu Chao, James Taylor Quartet ecc.. l'uso felice dell'hammond li ha resi conosciutissimi. Per questo progetto hanno assoldato Silvia Molinari, bellissima voce esperta, i pezzi sono quattro, come ironizza il titolo e sono il rifacimento di brani conosciuti, in chiave personale e in italiano (operazione non facile). I brani sono Love Buzz e I'm a Woman degli Shocking Blue, Back up against the wall dei Blood, Sweat and Tears e Harley Davidson di Serge Gainsbourg. Un progetto, fresco, bello che vede delle cover stilizzate a modo con l'introduzione dell'hammond di Paolo Apollo Negri. I pezzi sono tutti belli, anche se amo Love Buzz alla follia. Quando si fanno cover di questo tipo, stravolte e personalizzate allora comincio a divertirmi. www.areapirata.com 

 

No Strange-"Il Sentiero delle Tartarughe"- (LP/CD Area Pirata/Pych Out)- Due anni or sono l'uscita di "Universi e Trasparenze", un 10" che festeggiava il trentesimo anniversario dell'uscita del loro primo disco, arriva questo nuovo lavoro che lancia la band nel cosmo della psichedelia più radicale, con suoni che a me ogni tanto fanno sognare e stare bene. La band torinese in questi dieci pezzi mette in mostra la sua virtuosità, la sua lontananza dal mondo frenetico di oggi, le atmosfere bagnate da trip acidi che in quegli anni hanno strafulminato le cellule cerebrali di tantissimi ragazzi e non solo. Mi sono perso in Magic ufo Zanzibar ma lo avrei potuto fare anche in altri brani, in Martian Manhunter esce prepotentemente il suono di Ummagumma dei Pink Floyd. Sperimentazione e psichedelia, suoni e onde multicolori attraverseranno la vostra mente a occhi chiusi. Il disco va vanti ne Il sentiero delle Tartarughe e gli altri brani... i No Strange passano, suonano e vanno per la loro strada, multicolorata e lontano dal tempo...in allegato, all'interno del CD anche il libro No Strange e Sogni Correlati in PDF, godibilissimo e multicolorato, insomma, se avete una vita in bianco e nero vi serve questo disco! www.areapirata.com 

Paolino Paperino Band-"C'è Gente che Dormono"-(CD Kob Records)-Allora... chiariamo subito un punto, questa va considerata una reunion della band ma fino a un certo punto, visto che della band originale è rimasto solo Fabio "Yana" Zini, gli altri sono stati sostituiti, anche se Fox (Alessandro Formigoni) ex chitarra ha collaborato al disco e si secondo me si sente molto la sua influenza (bellissimo il cane con la ragoia). Chiarito questo, trovo quindi ingiusto fare il paragone con quel capolavoro di Pislas e neanche con Porcellum che è veramente diverso. C'è gente che dormono è prodotto da Kob, al secolo l'amico Enrico dei Los Fastidios. I testi del disco sono attualissimi, cosa che li ha sempre contraddistinti anche in passato, si parte con Microchip e l'App per ridere o trombare, si prosegue con Ave, qui ci si diverte giocando coi testi e i canti di chiesa (Ave maria piena di banda)..e Radio Maria... arriva Equitalia e qui riaffiorano risate amare... (Io la vedo inadempiente caro mio contribuente....non mi frega se lei è in rosso, la rovino finché posso!), direi geniale con un tiro di altri tempi. Gianni il Postino e il suo RNR (rosso di sera bel tempo si spara una...). Si arriva al tema immigrazione con Mobuto (il mediterraneo non è una crociera...)...di cognome Nabomba...la piaga del bullismo in Il ballo dei bulli. Super io musicalmente spacca di brutto e riporta la mente a Pislas (...asfalteremo le spiagge per costruire ricchezza...), Pesticide (Hai combinato un pesticidio...), Ivo (non era colpa sua ma era colpa del mondo...), Miami-Rimini per le partenze intelligenti, il clacson ci sta veramente bene! Sciopero dice quello che in tanti non hanno mai detto, magari proprio quelli che odiano i sindacati, (Lo sciopero non c'è, è stato rimandato a quando non c'è niente alla TV...), Il giocatore di pallone (l'aveva visto in un club con un travone di nome...), Preferisco venerdì e poi Politichese (voglio un appartamento col bicameralismo e un cesso...)... La Giovane Mela è la rivisitazione de La Mela cantata da ragazzi, questo testo è sempre stato il fiore all'occhiello della band (...ma non per questo mi piace tutto quello che faccio, viver tra la feccia, gli zozzoni, il furto e lo spaccio...), chiude Anteprima che dovrebbe essere all'inizio ma è solo un piccolo dettaglio che fa di questo disco qualcosa che non sarà una grande innovazione musicale, non sarà tutto quello che volete ma è un album molto molto bello, suonato bene, con testi di livello ma più che altro è un disco che ci voleva... vedete sarò di parte ma quando, nel 1993 gli intervistai, chiusi nel loro furgone, prima del loro concerto fuori del CSA Indiano a Firenze, capii l'essenza di questi ragazzi, l'ironia e l'occhio sempre attento ai problemi della vita, rivisti con la magica follia "modenese". Vai paolino, continuate così... www.kobrecords.org 

The Scrubs-“Skulls and Dolls”- (CD Area Pirata)-Si erano presentati ottimamente con un singolo e finalmente arriva questo lavoro. Appena uno mette il disco si ritrova una bomba energetica come Misery Girl che impressiona di brutto, tanta è la potenza espressa e la qualità che ne esce dalle note. Il suono si potrebbe definire Garage Punk ma i gruppi a cui somigliano sono tanti, partendo dai Gravediggers V che aleggiano ovunque, Bue Eyed Rat ecc… ci sono canzoni che ricordano i Ray Daytona vedi My Skull e altre, ci sono chicche come Be a Caveman. Ok ora accontento il grande pubblico, certo si sentono anche Sonics, Chesterfield Kings, Cramps e altri ma c’è anche una forte personalità degli Scrubs, altrimenti di cosa parliamo? Sono 14 i brani con tanta voglia di suonare e divertirsi, facendo tornare alla mente quegli anni ’80 garage, che a menti acerbe come la mia hanno allietato diverse serate. Poi ci sono piccole perle che colpiscono alla lunga come Horses and Bitches e Goalkeeper, impetuosoa nel suo ritornello che si stampa nella mente al primo ascolto. Listen to...… https://areapiratarec.bandcamp.com/album/skulls-and-dolls

Smoking Bones-“Authorize Yourself”- (CD Area Pirata)-Passato quasi un anno dall’ottimo esordio con l’EP Moods, la band toscana sforna questo Authorize Yourself, che vede, ve lo dico subito, la cover dei Kyuss Green Machine, ovvero uno dei miei pezzi favoriti in the world… la band ha un suono che pesca molto nel rock scandinavo, infatti l’accostamento che spesso viene fatto con gli Hellacopters non è casuale, ma ci metto anche del mio, ad esempio ci sento gli Huevos Rancheros, vedi White Princess… ma anche nelle altre, soprattutto nell’uso delle chitarre oltre che delle sonorità standard. Il pezzo che mi fa stare bene comunque è Ladies First… proprio bello e compatto! Per cui se passano dalle vostre parti non fateveli scappare, dite che vi manda il Mago Trippone! www.areapirata.com

The Strange Flowers-“Best Things are Yet to Come”-(Area Pirata 2CD)- Avevo esaltato non poco Pearls At Swine, oggi arriva questo doppio lavoro e non posso che confermare e amplificare quanto detto in precedenza. Abbandonate il computer, Facebook, rilassatevi da soli in macchina o in poltrona, mettete questo disco e chiudete gli occhi, vi sembrerà di trovarvi di fronte a un film, avete presente quelle pellicole semi rovinate, con quella musica 60/70 alla Pink Floyd "barrettiana", un po’ di Beatles, Cream e tutto quello che volete ma ci siamo capiti. Trenta i pezzi, trenta anni di attività, tanta ammirazione, tanta classe e melodia, tante bellissime note che accarezzano l’anima… hai detto poco! Rudi Protrudi non è certo uno sprovveduto dicendo di loro “Music this good is timeless. Escape into it now. You may just stay there!”, i pezzi da citare sarebbero tanti, troppi, forse tutti ma vi metto il primo che è il benvenuto e cioè Goodbye Summer Skies, la copertina azzeccatissima.. rende bene l’idea del suono e del messaggio sonoro che rilasciano… gli Strange Flowers hanno fatto e faranno la storia della musica ma probabilmente in molti lo scopriranno tardi… documento storico!https://areapiratarec.bandcamp.com/album/best-things-are-yet-to-come

The Superslots Terrible Smashers “Kidnappings” – (CD Area Pirata)-Arrivano da Salerno e si sono formati nel 2015, musicalmente spaccano! Lo dico subito almeno mi tolgo il pensiero, a chi assomigliano? Nelle influenze citano The Sonics, The Morlocks, The Fuzztones , The Cynics e hanno tutte le ragioni per farlo, quindi direte voi niente di nuovo! Esatto! Niente di nuovo ma tanta bella energia, che suona molto bene e fresca. Dead Lady e poi la title track che mi ricorda tanto i Doo Doo Drivers, Hypocondriac molto i Ray Daytona…mentre Longman è veramente una chicca! La loro novità è la loro freschezza, quel ventolino rinfrescante che ci vuole quando si parla di garage e roba simile, per me ottimi! www.areapirata.com

Texile-“Blu macchiato di blu”-(EP Stella Recordings)-Una volta c’erano gli Antennah, prodotti dal Consorzio Produttori Indipendenti, con la band di Valentino Murru c’è la voce bellissima di Grace che riesce ad ammaliare qualsiasi tipo di palato… veramente tanta roba! I brani sono quattro, prodotti da Stefano Guzzetti, compositore e produttore… Anche senon è niente… bellissime melodie condite da Grace… Settembre è il brano di cui è presente anche l’ottimo video del regista Niels Jensen, chiude Lontano Lontano, malinconica e sensuale. La particolarità dei Texile è che sfornano musica sognante, note che cullano l’anima, secondo me adattissimi a colonne sonore… mi piacerebbe averli in qualche mio progetto in futuro… ma non divaghiamo, questa è roba di classe e di livello, di stile, pochi discorsi e tanta virtù… complimenti! https://www.texilemusic.com/

Trip Takers-“The Trip Takers”- (LP/CD)-Non so voi ma qui fra Beatles 40% e Beach Boys 60% si canta, balla e si torna agli anni che furono, quando tutti erano consapevolmente felici di essere all’avanguardia, ora questa musica piace, molto, fa sorridere e soprattutto ballare, loro parlano di anglo-american atmosfere…e ci credo! I pezzi sono sei e sono tutti solarissimi, a partire da Don’t Care about Them a You’re Not Me, che dirvi, se vi piacciono i gruppi che ho citato sono stratosferici! www.areapirata.com

Wah77-“Life is Short”- (Retro Vox)-Punk HC vecchio stile, anche loro da Parma, bravi e impetuosi… sette pezzi in un sette pollici, come si usava una volta e già per questo li adoro…l’influenza della band la ritrovo molto in gruppi like Angry Samoans, Circle Jerks… ascoltate Fuck off e ditemi cosa vi viene in mente…però non ci sento roba inglese dietro, anche se hanno condiviso il palco con gruppi come GBH ecc… non segnalo altri brani anche perché in un quarto d’ora sentite tutto… aggiungo con grande piacere! www.facebook.com/wah77punk/

Wide Hips- “The Gang bang Theory”-(LP/CD)-Riecco da Teramo la Female Band che mi era piaciuta molto nel loro Live in Studio Menopause… ho sempre detto che il riferimento a bands femminili veniva naturale come L7, Cleopatras ecc… ma credo, come detto in passato che il paragone alle Red Aunts di Exene Cervenka (The X) non era affatto azzardato. Sono passati tre anni da allora e si sente che hanno calcato i palchi vista l’energia sprigionata, i pezzi sono tutto godibilissimi ma Parrot Man è veramente uno spasso, un mix micidiale fra RNR, Punk e nu’ pizzighiello di New Bomb Turks vecchi tempi. La finale Toy Boy mi pare il motore di un Harley che parte piano piano, elegante nei movimenti e sensuale nel rumore, gran pezzo davvero… non male neanche la cover di (You Gonna Make Me) Want You di Sandi Sheldon… e Daje regà!!! Belle!! Bello anche il batterista sennò si arrabbia! www.areapirata.com



 

Torna Indietro