LO-FI ROCK'N'ROLL BEAT ROCKABILLY PUNK EMO HARDCORE SXE OI SKA-REGGIO- REGGAE HARD ROCK GRUNGE LOUNGE CROSSOVER POP MELODIC POWER HIP HOP SCRATCH DUB RAP INDUSTRIAL ELECTRONIC EXPERIMENTAL NOISE STONER METAL DETECTOR TRESH DET GRAIND ROCK- COUNTRY -BLUES- D'AUTORE RISTAMPE

 

 

Anno Senza Estate-“MMXVII”-(CD Professional Punkers)-Gli Anno Senza Estate sfiammano e stavolta vanno oltre… completamente oltre…o almeno questo ritornello della seconda canzone delle sette presenti nel CD mi è rimasta stampata nel cervello. La band naviga fra RNR liofilizzato punk e un briciolino di HC, i testi in italiano sono molto carini. Paolo Merenda si sbatte da anni e quindi si sente la genuinità in quello che fa… e quindi apre Maitreya per poi passare a Oltre che avevo già citato, Inferno, Luce ecc… li trovo un pochino più melodici che in passato e sicuramente un briciolino più accattivanti. Bravi! www.professionalpunkers.com

The Astrophonix-“X”- (CD Sunny Bastards)- Gli Astrophonix viaggiono verso lo spazio, oppure ritornano, non ha importanza, adesso il loro rockabilly ha contaminazioni cosmiche, infatti, nel regno dello spazio tempo, la prima domanda che si e ci pongono è Are you alive? Chissà… ed è così che partono i fiorentini Astrophonix…oggi con l’etichetta tedesca Sunny Bastards. Il suono si evolve e l’incrocio fra rockabilly e surf è notevole e si sente… il Sense of UniverseDB:Negative una vera bomba, anche se la potenziale hit assoluta è I See Your Face, la band non dimentica certo gli Stray cats e in Rage ve ne renderete sicuramente conto, come del resto nella ballad strappamutande Moonlight Perfume. Se invece cercate una strumentale andate su Per Aspera ad Astra. Un disco molto interessante quello degli Astrophonix, lucido, meccanico e per palati esigenti come il rockabilly richiede. Go! http://www.theastrophonix.com/

Cheetah Chrome Motherfuckers-"The Furious Era 1979-1987"- (2 LP/2 CD Area Pirata)- Quello che rappresentano per me i CCM lo sapete tutti se avete letto il libro del carissimo amico Antonio Cecchi. Cercherò tuttavia di non replicare le parole scritte e di non farmi ammaliare come faccio sempre quando li ascolto.... beh... la prima cosa che mi viene in mente sentendo questo disco dopo tanti anni è la parola "Evergreen", il loro furiosissimo HC è adatto a qualsiasi tempo, musicalmente erano estremi ma terribilmente efficaci. Ogni volta che ascolto Furious Party mi viene sempre lo stesso impeto e voglia di prendere una sedia e fracassarla nel primo muro nelle vicinanze... e poi magari voglio rivedere la scena al rallentatore. I CCM erano forti, molto! Dentro a questo gioiello di Area Pirata c'è tutto quello che hanno fatto i CCM, dallo split con gli I Refuse It, il demo, i sette pollici, Into the Void e un brano registrato dal sottoscritto il 20 giugno 1987 al Casalone di Bologna con lo walkmen, cappero che lavoro che ha fatto Ovi al Westlink!!!!! la masterizzazione è di livello altissimo così come il booklet, le info e tutto il resto e quindi il preziosissimo lavoro di Area Pirata, sarebbe uno sbaglio segnalare alcuni brani soltanto, anche perché ogni disco, ogni lavoro ha avuto la sua importanza e la sua storia nel suo momento storico, per cui tutto è fondamentale e necessario. Continuo ad ascoltare questo disco in macchina e non mi annoia mai, vorrei trasmetterlo musicalmente alle nuove generazioni, sarebbe utilissimo... a me i CCM, in certi momenti fanno proprio bene! Ho visto solo il loro ultimo concerto, quello del Casalone ma me li ricordo come ora, erano musicalmente di un'altra era, ma decisamente attuali allora come oggi e sicuramente lo saranno fra tanto tempo, i CCM erano... i CCM sono... www.areapirata.com 

The Classmates-“The Classmates”- (CD Area Pirata)-Arrivano da Bologna e sono in tre, suonano un garage sixties che potrei sintetizzare a metà fra Ash (che con il sixties hanno ben poco a che fare) e il sixties pop più tirato…ma nomi di band stavolta non ve ne faccio…undici brani, tirati bellini e carini. Se This Society vi prende subito che dire dela seguente Cheatin’ Soul…c’è da dire che questa musica si presta al ballo, non liscio ma va bene dal semplice saltellio al pogo…una dote non da poco. Your Time is Gone è veramente ok e così slittiamo verso la fine…c’è anche Black Heart con una partenza stile Gun Club e un crescendo molto bello. Che dire ragazzi…giovani in erba (non pensate male) e vogliosi di far bene! La licenza di rilascio è Creative Commons, basta questo per fargli un bell’applauso! www.areapirata.com

The Cleopatras-“Cleopower”- (CD Ammonia)-Il gruppo tutto al femminile, toscano, a me conosciuto perché le ho praticamente viste nascere, arriva a questo nuovo disco di produzione Ammonia Records. Tanti anni sono passati e tanti concerti, anche in giro per l’Europa. Adesso il suono è molto alla Cramps, Ivy Poison aleggia sulle nostre e loro teste, basta sentireYe Ye Girl, il suono spesso lisergico, cadenzato da un’impeccabile batteria, quella di Camilla… a proposito di Cramps c’è una cover bellissima di Can your Pussy do the dog?. Non mancano nemmeno perle come la cover di Serge Gainsbourg Chick Habit…oppure Need all the help i can get dei Primitives, ma gli altri sono pezzi della band e l’open Vote for Me spacca di brutto! C’è anche lo spazio per un pezzo italiano… Esame di Coscienza.. ruspanti e rockeggianti come deve e dovrebbe essere, un gran colpo Ammonia, dal vivo non importa che vi dica nulla, tutti sanno già tutto! www.ammoniarecords.it

Cockroaches- “Stomp Around the Tomb”- (CD Autoprodotto)- Arrivano da Roma, suonano uno psychobilly come mi piaceva e piace ancora, visto che ormai la scena si è ristretta di molto, almeno in Italia. La band ricorda moltissimo i Meteors, per la voce un po’ i Demented are Go ma anche Frantic Flintstones e roba a caccia di Zombie tipo Batfinks. In questi quindici brani non si smette mai di muovere le gambe o battere le dita sul tavolo, sono forti e suonano bene, per cui se vi piace il genere ma anche il rockabilly fatevi sotto, questi spaccano di brutto! Con Wolfman mi sono divertito non poco, stesso discorso per l’ossessiva e straripante I’m Pope, Mammy Mammy per i più esigenti mentre Deadman è fantastica, apre l’album e vi mette subito in riga con i vostri sensi…ma non vado oltre, ascoltateli perché divertono e sono forti, inoltre sono Psychobilly, vi basta? www.facebook.com/cockroachesroma

The Fuzz Warr-"Emporium & Overdose"- (LP/CD Area Pirata)-Sono sincero, appena ho sentito questa band il primo pensiero è andato a quella banda di folli di Austin chiamati Butthole Surfers... me li ricordano in ogni sfaccettatura, nei ritmi taglienti, nelle distorsioni, nelle voci e nelle melodie...tuttavia il duo composto da Il Santo e Pinna, rispettivamente from Last Killers e Hormonauts ha personalità da vendere, intuito e capacità...potranno dirvi che sembra acid rock, garage e mille altre cose ma i Butthole Surfers per mio conto regnano sovrani nelle influenze musicali di questo disco, il che è un pregio badate bene, assomigliare a quei folli non è certo facile. Un pezzo mi è piaciuto tantissimo...'89.. tanta roba! Vai raga! www.areapirata.com

The Gentlemens- “Hobo Fi”- (LP/CD Area Pirata)-Appena ho messo nel lettore questo disco, mi sono immaginato un tizio nascosto in una stanza buia che suona una chitarra, alla Elvis, sia il vestito, sia l’acconciatura che il microfono a palla. Gentlemen lo saranno sicuramente, ma le note non le trattano da gentiluomini, fra Radio Birdman, Stooges e Dictators. I brani sono tredici e sciorinano noise e rock’n’roll liquefatto, strano, cadenzato e potente… come fare a scatenarvi? Semplice..ascoltatevi Get On, Black Soldier o Far from You! Secondo me dal vivo sono un tritacarne in azione, spaccano e magari se gli salta qualche ampli ne approfittano per dare il meglio di se…imponenti! www.areapirata.com

Le Carogne-“Triodo”- (EP 12/CD Area Pirata e altri)-Terzo album, per Triodo, si sono rivolti a svariate etichette italiche per la pubblicazione di Cd e versione vinilitica 12 pollici, grafica spettacolare firmata Riccardo Rossetti, molto psichedelica. Testi che ammiccano all’ascolto e alla lettura all’interno del booklet. Deserto, Macchie e Brigante mi piacciono molto. Disagio che si manifesta e si reinventa con parole mai banali. Da Imperia direttamente sulle vostre tavole imbandite del cazzo! Accattateville! www.areapirata.com

Le Muffe- "Fuoco e Fiamme"- (CD Party Tonite/ Area Pirata)- Sono passate due annate dallo scorso Penna, Tornio e Salame, le muffe non si sono inacidite e il loro pseudo beat da divertimento e inusuale torna alla ribalta. Opinionisti mi piace veramente tanto, era dai tempi de L'opinionista di Paolino Paperino Band che non mi divertivo parlando di opinionisti. E poi Amsterdam e la mia super skunk! Di solito testi del genere si accoppiano bene con musica Ska o Punk e la scelta del Beat mi pare geniale, provate a sentire Oi! Come non farsi trascinare! Macumba per continuare a sorridere, e poi LSD... che dire ragazzi, Le muffe sono le muffe.... niente imitazioni, si rifanno a loro stessi e di questi tempi mica è poco! www.areapirata.com

The Link Quartet-"Quattro Pezzi Facili"-(EP7 Area Pirata/Goodfellas)-La band piacentina, attiva ormai dal 1993, ha calcato e condiviso i palchi di mezzo mondo insieme a tantissimi artisti, fra cui potremmo citare Manu Chao, James Taylor Quartet ecc.. l'uso felice dell'hammond li ha resi conosciutissimi. Per questo progetto hanno assoldato Silvia Molinari, bellissima voce esperta, i pezzi sono quattro, come ironizza il titolo e sono il rifacimento di brani conosciuti, in chiave personale e in italiano (operazione non facile). I brani sono Love Buzz e I'm a Woman degli Shocking Blue, Back up against the wall dei Blood, Sweat and Tears e Harley Davidson di Serge Gainsbourg. Un progetto, fresco, bello che vede delle cover stilizzate a modo con l'introduzione dell'hammond di Paolo Apollo Negri. I pezzi sono tutti belli, anche se amo Love Buzz alla follia. Quando si fanno cover di questo tipo, stravolte e personalizzate allora comincio a divertirmi. www.areapirata.com 

 

The Mads-“In Italiano”-(Mini CD Area Pirata)-Beh… quando si parla di Mads (ma anche di Mods) la mente ricorda il Regno Unito, le vespe, gli Who ecc… per questo il disco dei Mads si intitola così? Non credo, anche se gli ultimi pezzi degli "italianissimi" Mods sono in inglese, e allora? La ragione è che questa band, inglese nell’anima e italiana a tutti gli effetti, una volta, cantava in italiano, infatti questi pezzi sono tutti risalenti al periodo 1979-1983. Un periodo diverso, storicamente e quindi anche per la band, che faceva musica decisamente più in tono con quella italiana del periodo, diciamo più vicina agli Equipe 84 e i Dik Dik che non ai Jam, questo non vuol dire che i brani non siano godibili, anzi, per quanto mi riguarda hanno avuto il merito di riportarmi alla mente certe band italiane, da me soprattutto scartate in gioventù. Sono chiuso in Lei non è altro che la versione in italiano di I’m Lonely Boy, una partenza veramente forte, un tiro unico! Poi Psycho Rock’n’Roll Art, pezzo scritto addirittura nel 1979. Segue Io Dirò, una chicca godibilissima che fa bene al cuore. Fine Verità conclude la gita, con una chitarra che strizza l’occhio alla new wave che da li a pochi anni avrebbe invaso il mondo. Che dire ragazzi, ormai Area Pirata ci ha abituato a queste chicche, indi per cui Let’go Mads! www.areapirata.com

The Superslots Terrible Smashers “Kidnappings” – (CD Area Pirata)-Arrivano da Salerno e si sono formati nel 2015, musicalmente spaccano! Lo dico subito almeno mi tolgo il pensiero, a chi assomigliano? Nelle influenze citano The Sonics, The Morlocks, The Fuzztones , The Cynics e hanno tutte le ragioni per farlo, quindi direte voi niente di nuovo! Esatto! Niente di nuovo ma tanta bella energia, che suona molto bene e fresca. Dead Lady e poi la title track che mi ricorda tanto i Doo Doo Drivers, Hypocondriac molto i Ray Daytona…mentre Longman è veramente una chicca! La loro novità è la loro freschezza, quel ventolino rinfrescante che ci vuole quando si parla di garage e roba simile, per me ottimi! www.areapirata.com

Split Alfatec/A.S.A- (Ep 7)-Lo split 7 nasce dall’amicizia fra Paolo e Tommi, GLI Alfatec spaccano, il loro punk hardcore non concede soste o sconti, Minor Threat e DOA su tutti, impetuosi e potenti, basta ascoltare Like in a Cage, Nothing to Pray che brucia in partenza e non ti stacca più e poi Waves, grandi come sempre. La parte degli Anno Senza Estate parte bene con Dentro Te, segue Sono ciò che penso e gli ASA si dimostrano quello che ho sempre pensato una punk band di talento, quel talento che infilano dentro un suona che sa molto di Lo-Fi. Tutto cambia, Corpo o Mente chiudono con potenza, alla grande, da segnalare la presenza di Alberto dei Peggio Punx in Corpo o Mente, voce inconfondibile che non dimenticherò mai! Abbravi attutti! http://Annosenzaestate.bandcamp.com 

Yo Yo Mundi- “Evidenti Tracce di Felicità”- (CD Felmay)-Ultimo disco per gli amici di Acqui Terme, autori di molte delle musiche presenti nei miei film, questo è sicuramente il disco più solare della band, le energie positive sgorgano da ogni parte, l’iniziale e bellissima Sempre è la presentazione ideale del disco nel suo complesso. Il testo è da brivido, bello, bellissimo..il finale ancora di più! Continuo ad ascoltarla e mi piace “sempre”! La band riesce ad essere sempre più profonda ma anche più leggera musicalmente, sognante la title track. Bellissima anche Cuore Femmina, Il ragazzo che cantava al Carnevale, potrei dire qualcosa su tutte ma preferisco consigliarvi vivamente l’ascolto e l’acquisto. Disco realizzato con collaboratori di livello come Gianni Maroccolo, Paolo Bonfanti e le bellissime voci femminili che allietano i suoni degli YYM. Un disco fatto ad arte e soprattutto con il cuore e tanta passione. Consigliatissimo! www.yoyomundi.com

 



 

Torna Indietro