PORNOGUIDA FILM  

(Il meglio della pornoguida apparsa su Trippa Shake negli anni, le recensioni sono, nel 90% dei casi di alcuni miei prodi seguaci varesotti, ovviamente i loro nomi rimangono sepolti nel nostro patto-amicizia)

dedicato a Joe D'Amato, Moana Pozzi e John Holmes

A COSCE APERTE- Interessantissimo filmone da gustarsi appieno, lontano da turbamenti, non dico altro... Sean Barra sa veramente essere grande, film dove si vedono Ive Baillant (il fungo), Rocco e tanti altri per un memorabile pellicolone. Spettacolo.  

ANALITA’ PROFONDA- Ben altro spessore rispetto a quel capolavoro che fu “Profondo Anal”, non c’è storia, è solo sesso e il grande Rocco Siffredi e la sfiancante Baby Pozzi non ce la fanno a salvare la baracca, abbastanza deludente.

ANAL SELVAGGIO TURBO SCATENATO- Minchia che ciccia! EVA ORLOWSKY è l'interprete principale, il suo lavoro è quello della camionista, immaginatevi voi! Grande la scena dal meccanico. Qui, Eva, dopo avergli preso il pene in mano al meccanico, lo stesso attacca il cartello "chiuso finché non vengo!", bello anche l'incontro con ROCCO SIFFREDI a Firenze e le conseguenti cavalcate, grande!

ANOMANIA- Regia di Dudy Steel che si avvale di Rocco Siffredi, questi insieme ad una ragazza entra in un castello e incontra fantasmi in “carne ed ossa” che si vogliono adeguare ai costumi moderni e quindi si pipa di continuo fra nuovi incontri, solitari o in compagnia, Rocco è un genio e si vede ma la sceneggiatura è troppo evanescente e alla lunga il film diventa pallosino.

ANAL STARS-Barbarella conduce per mano questo splendido film, si pipa a palla soprattutto nel retro, il nome mantiene le promesse, da vedere.

A QUALCUNO PIACE IL CULO-Grandissimo film di Michael CRAIG e quando si dice che un nome è una garanzia mica si scherza, qui si chiava a diritto a tutta palla e che roba! Lussuria e bellezze naturali completano il tutto, veramente un film da non perdere, consigliatissimo a guardoni e segaioli incalliti.

CALDE GOCCE DI RUGIADA SUL MIO CORPO- Filmettino con sadomaso, droga e pipate a palla, il tutto certamente non di classe nonostante si riveda il mitico interprete di “Profondo Anal”.  

CALORE DI DONNA- Un porno eccitante, più che altro per come fanno le pompe, bellissima quella all’amministratore di condominio. Si può vedere.

CON IL CONSENSO DEL MARITO- Regia di Alex Perry, la storia gira intorno ad una coppia che si incorna a vicenda, qualche lussuosa pipata e niente più, si può vedere.  

CREAMY CHEAKS-Senza commento, ci limitiamo a buttar giù uno schizzo per la recensione dicendo che la panna montata è consigliata quando si vuole convincere la propria donna ad avere rapporti anali, superbo TOM BYRON.

DESIDERI OSCENI DI UNA CAMPAGNOLA- Una proprietaria terriera ha come operai tre pornodivi, quindi immaginatevi che specie di “ringraziamenti” fra filtri d’amore e chiavate stratosferiche, grande Robert Malone, buono !  

DOPPIO CONTATTO  CARNALE- Il cast è sicuramente d’eccezione vista la presenza sul set di Moana (per quanto la sfrutteranno ancora ?) Milly D’Abbraccio, Rocco Siffredi ed altri, non esiste una storia ma le pompe sul bordo piscina fanno rabbrividire come anche la doppia intopata vagina anal, bello ma per una volta.....

E DIETRO UN CALDO MASCHIO-Regia di Vel Rosen con l’interpretazione di quelle belle ragazze di Samantha Rosen e Erika Bayer, a me sinceramente non è piaciuto molto,più che altro se la menano fra passato e futuro, bellissima la battuta “sembra di essere nel 1860, hai due coglioni che sembri Garibaldi!”

FEMMINE BIANCHE STALLONI NERI- Un film che sa veramente di poco, nessun attore da segnalare in particolare e del regista neanche ricordo il nome, pipano e basta! Un po' poco per le nostre esigenze.

FLAMENCO DI PASSIONE- Buon film e ottime le inquadrature very hard, la storia è ben articolata e piacevole, ottime le inchiappettate da dietro, da vedere.

GIOCHI DI COPPIA- Niente a vedere con il film d’esordio di Jessica Rizzo e Marco Toto, regia di Gerard Damiano, il film ha una gran bella trama, una ragazza autostoppista viene caricata da un tizio che presto si rivela eroticamente potente e pieno di  tendenze omicide con tanto di furti annessi, il tutto causato da un trauma infantile con i genitori decisamente terribili, con gli sbirri e i servizi segreti alle spalle scappa, alla fine lui muore crivellato e lei è incinta. Veramente un gran bel film, antiestetiche le pipate sul bordo piscina.  

IL CLUB DEI GIOCHI PERVERSI-Rocco Siffredi a Praga in compagnia di John Stagliano, fantastico ! Si pipa  come pazzi, bellissima la scena dei due per le strade della città di notte che si fanno poi condurre da una “prost” in un club dove si orgia a palla. Divertente ed elegante, Rocco Siffredi sa parlare l’inglese e si capisce, una coppia spettacolare.

ILLIBATEZZA- Regia di Alex Perry, c’è una tipa veramente zoccola, una bocca che contiene chissà che cosa, film buono e con diverse chiavate, da vedere.  

IL SICILIANO- Parodia del celebre film che raccontava la vita del mitico Salvatore Giuliano, anche qui guardacaso appare l’attore che assomiglia a Lambert. Si pipa come micchi, notevole la scena del sequestro dei soldi nella villa con il marito tenuto a bada e la sposa che porta due banditi, Giuliano compreso all’oro. La moglie si dimostra disponibilissima, stratosferica la scena dei due peni in vulva, bel film.

INGORDIGIA-Film tutto sommato discreto interpretato da quella vergine dinamica che è Barbarella, il tutto risulta abbastanza piacevole anche se le commesse dei negozi non sono così disponibili come nel film, discreto!

IL VIZIO IN BOCCA-Non impazzisco per film di questo genere quando gli attori poi, oltre che principianti fanno anche peggio di quello che ognuno di voi farebbe, da vedersi una volta per tirarselo.........

LA CASA DEI PIACERI ANALI-Una compagnia cinematografica deve fare un film e una signora si offre come attrice, memorabile la cavalcata di Yves il fungo (Ives Baillant) che mentre scopa insegna le mosse, un film di ottima caratura e di sicuro divertimento, regia di Luca Damiano.

LADRE DI SESSO-Film del secolo e non sto scherzando, uno dei primi interpretati da Gabriel Pontello. Si inizia con tre porche che fanno irruzione in una villa, una volta aperto il garage cominciano a masturbarsi e le scene si svolgono all’interno, la porta fa vedere cosa c’è fuori e infatti si vede passare l’aiuto regista con un po’ di pizze per tutti (una chicca), naturalmente la telecamera si muove a più non posso, Pontello è un poliziotto e insieme ad un collega entra nella villa e scopre le ladre, vai, si tromba! Gabriel glielo mette anche nel culo e gli sporca le chiappe di merda, poi finiscono, escono dalla villa e finisce, un mito!(Richiedetecelo in redazione che ve lo prestiamo.)

LA PORNO MOTOCICLISTA-Una delle ultime fatiche di EVA ORLOWSKY e diciamoci subito che non è certo la migliore delle sue interpretazioni, chiavate in classico stile con l’aggiunta di atmosfere urbane, sono lontani i tempi di “PORCA EVA” ma credo che la nostra adorata non ci deluderà in futuro.  

LE CAMERIERE PER PENE-Una ragazza ingenua cerca una guida spirituale, così trova per caso un lobbysta magnaccio di colore che la fa calzare a tutti i suoi amici superdotati, dopodichè si accorge che qualcosa non va….

LECCAMI FRA LE COSCE- Film di Mario Lago alle prese con attori non professionisti, la prima dice di avere due figli (almeno stai zitta) e va con un tizio in officina..... la seconda è una tizia attempata con cellulite che poi va con un tipo con una pancia enorme, roba da urto, la terza si piazza su un tappeto e si masturba con vari oggetti , quando si infila lo spillo nel capezzolo è il massimo, no comment.

LE DONNE DI MANDINGO...SONO TUTTE PUTTANE- La bionda è una bona numero uno, lesbicate a tutta palla e qualche chiavatina, ottime le attrici abbone.

LE FATICHE EROTICHE DI HERCULES-: Dopo il cartoon della Disney sugli schermi un’altra avventura di Hercules firmata Joe D’Amato. Hercules si è invaghito di Megara, figlia di Creonte re di Tebe ma la vogliosissima Hera si oppone a lui rendendo frigida Megara. Solo rubando un pomo d’oro nel giardino delle Esperidi e con l’aiuto di Sansone riuscirà a far riscaldare di nuovo l’amata. Ce la farà?, attento ad Hera Hercules! Un probabile candidato all’Hot d’oro di Cannes

LE TROIETTE DI NONNO GEREMIA-Film a episodi interpretato dalla nuova star del cinema porno americano di nome Dave Cummings, calvo ultracinquantacinquenne capace di far urlare le giovincelle arrapate. Il primo episodio con l’amico e la ragazza orientale è il meno eccitante, meglio quello in camera con la ragazza dove Dave sforna il meglio di se. Incredibile il terzo con la ninfomane, abilissima di bocca e con il sonoro in presa diretta, non vi dico. L’ultimo con Pandora è per chiudere. Mai vista roba del genere, altro che Viagra....  

L’HOTEL DELLE ALCOVE PROIBITE- Sul cartellone c’è scritto che si tratta del film più caldo dell’anno, la regia è di Sean Barra e l’attrice principale è Luana Borgia, qualche inchiappettata gigante e qualche bella ripresa per il resto la storia non convince alla follia.  

JULIE AND ROMEO- Ancora un film di Joe D’amato, affezionato a costumi dell’epoca viste le sue opere, il film racconta a suon di chiavate la storia di Romeo e Giulietta, D’amato non sarà intellettuale come Shakespeare ma sicuramente i suoi racconti arrapano di più!

LUANA LA PORCONA- Un film del genere interpretato dalla verginella Luana Borgia è tutto dire, devo dire che non mi ha mai fatto impazzire, infatti la ritengo una grande linguista ma preferisco altre, comunque come attrice è molto brava.

LOLITA CALLGIRL- Grandioso film, innanzitutto perchè si discosta dai soliti canoni e poi c'è l'impiego di attori sconosciuti. Vomitevole la scena del bocchino al cinquantenne ma grandissima la scena del falso-prete medium che si inchiappetta la signora nello scompartimento del treno, da citare anche la scena dell'erezione durante la seduta spiritica, un film anti tutto, andate a vederlo prego.

MAI DIRE BASTA- Veramente da grasse risate questo film, un quarantenne con la sua ragazza bionda bona abbestia sta attraversando una specie di deserto (messicano o spagnolo), lui si fa fare una pompa mentre guida, sul più bello gli si ammoscia ed inoltre finisce la benzina così lui si incammina con la tanica e lei rimane sul posto. Guardacaso passa Robert Malone col furgone che vuole farla salire, lei accetta, lui comincia a toccargli le cosce e a slinguare, lei è conseziente (strano !), si fermano in mezzo ad un pescheto, lui lo tira fuori e lei dice la frase cult : “Che bestia !” Così lo addenta e lui se la pipa nel furgone dopodichè la riporta alla macchina. Subito dopo arriva il marito incazzato che non ha trovato la benzina e lei lo sgrida pure, insomma una serie di avvenimenti del genere senza dubbio divertenti, un gran bel film.

MOGLIE PUTTANA- Film elegante di Milly D’Abbraccio, onestamente mi è piaciuto il giusto.  

NEW ORLEANS- Dalla città nota per il jazz e il blues un intreccio di pipate senza sosta, un turbine di sesso orgiastico senza fine, schizzi a innaffiatoio, e che volete, un lucano ?  

OROSCOPI...AMO ?- La produzione è di Joe D’amato e lo si vede visto che è ambientato nel  40 in una fortezza nazista dove ci sono dei prigionieri e prigioniere ai quali gli tocca farne di tutti i tipi, una tipa ha un ano ultraspanato che mi ha fatto quasi schifo, la regia è di Michael Craig e l’incontro con D’amato a mio parere non lo ha favorito. Craig da è stato osannato su queste pagine e così anche D’amato ma l’incontro non sembra proprio un buon affare.

PER TUTTI I GUSTI (LADY D)- Un film girato da Luca Damiano per prendere per il culo Lady D che ha fatto brutta fine, la cosa più oscena è stata a Firenze dove era in programma proprio nei giorni della morte e allora la bellissima trovata di mettere il cartello “Vietato ai minori di 18 anni” sopra al nome Lady D, forse in città in molti se ne saranno accorti, per tutti i gusti ?  

ROCCO BY NIGHT- Felicissima interpretazione del maestro Rocco Siffredi, la chiavata in limousine vale tutto il film, il resto, certo è bello, ma qui c’è veramente lussuria a quintali e tanto divertimento, bellissimo e ottime le doti linguistiche di Rocco, sia sul piano sessuale che su quello dell’inglese.

ROCCO DURO DA MORIRE- Rocco Mancini aspira al titolo pugilistico e il suo avversario è un duro di colore, allora per “sgonfiarlo” gli appioppano delle ragazze che lui pipa con grande passione, micidiale quella sul divano, a quella gli fa fumo ancora. Finale a sorpresa con Rocco che........  

ROCCO E I MAGNIFICI SETTE-: Remake del famoso film “I magnifici sette” in versione porno, non ha nulla da invidiare al fratello maggiore. Un grande cast, Robert Malone, nei panni di un crudele bandito messicano, e un intramontabile Rocco Siffredi. Lascia un po’ a desiderare il duello finale con i banditi, che manca completamente, per lasciare un ampio spazio alle liquidissime performances di Rocco.

ROCCO E  LE  STORIE VERE-Praticamente le migliori pipe di Rocco e vi giuro che qualcuna è uno spettacolo della natura, lui è il maestro... a noi soltanto il compito di imitare, grande antologia.

ROCCO TI PRESENTO MIA MOGLIE- Ennesima magistrale performance del re del porno che si diletta nel soddisfare le sue fans con la mascherina o senza ma tutte molto felici di accogliere “tanta roba”. Un plauso a una tipa di nome Maja, novella gola profonda. Per chi è stanco delle solite porcone siliconate alcuni ottimi esemplari di vere vogliose italiche, che fanno davvero sul serio.

ROCCO TI PRESENTO MIA MOGLIE PER L’ULTIMA VOLTA-Rocco incontra i suoi fans, le prime due coppie con i maschi che mentre scopano succhiano piselli mi hanno fatto un certo senso... non ero abituato a scene del genere. La seconda ninfomane si fa una ventina di persone del Rocco fan club con quintali di sperma schizzati addosso e ingeriti (a mo’ di trenta maschi per Sandy) fa un po’ schifo, il resto sono coppie con ragazzine mega vogliose. Carino ma un po’ pesante.  

SAPORE DI DONNA- Si tratta di due non vedenti che si fanno praticamente tutte le accompagnatrici, il test delle ragazze per aspirare a spingere la carrozzella è la pompa, film di cattivo gusto e sarcastico quanto basta per schifare.

SODOMIA NO STOP-Regia di Sean Barra, il film ha una trama ed è piuttosto carino, di positivo ci sono delle riprese anal niente male, attori nella media ma film da vedere senza problemi.

STIMOLAZIONI PER MOZART- Joe D’amato produce questo film a dir la verità nella media, Mozart scrive canzoni e pipa come un pazzo mentre un suo allievo scrive pezzi migliori del maestro, quest’ultimo si innamora di una donna senza il marito che è sparito ma non riesce a conquistarla così si fa scrivere un pezzo dall’allievo. L’operazione riesce in pieno così  se la pipa sul pianoforte, da vedere anche se Joe D’amato ha fatto senza dubbio di meglio.

SEQUESTRATA-Film che rappresenta l'ascesa di ROCCO SIFFREDI negli Stati Uniti, si chiava come dannati, ci sono delle belle gnocche anche se qualcuna è un po' abbondante, meno male che c'è Rocco che ripara a tutto facendo strage di passere,consigliato soprattutto agli amanti dei vibratori luminosi, grande film ma soprattutto grande Rocco!

SESSO E CELLULARI- Superba interpretazione di SARA CARREA disponibile ad ogni nuova esperienza (averne di donne così), un cult movie da avere a tutti i costi, memorabile la scena della sega al cane, però anche quella dello stupro al lago rende (il secondo film della serie delude rispetto al primo).

STIMOLAZIONI IN CONVENTO- L’idea è abbastanza arrapante, dolci donzelle vanno in visita ad un monastero dove la guida gli racconta di orge che nel passato hanno deliziato i  frati. Così le fanciulle rimangono da sole e arrivano i frati incappucciati, e puntualmente ritornano a visitare il monastero da sole. Memorabile quello di colore che dice : “L’amore è un dono di Dio, abbandoniamoci...” e roba simile, si rasenta il blasfemo in molti casi, ma pompe del genere non se ne vedono in giro credetemi......

STRANE SENSAZIONI BESTIALI- Regia di E.MARTIN, è la storia di MILLY D’ABBRACCIO che entra a lavorare in una clinica, il primo malato si finisce dalle masturbazioni e di conseguenza va curato, una ninfomane ha un bianco e un nero ed è gelosa di entrambi e bisogna convincerla a prendere solo un pene per volta, lei preferisce il nero comunque adora anche l’altro, o così almeno dice il direttore della clinica, svariate altre storie così così portano a termine il film sulla sufficienza ma solo grazie ad attori del calibro di ROCCO SIFFREDI e pochi altri.

STRETTO BAGNATO E INFUOCATO-Sinceramente a me ha fatto leggermente schifo, pensionati che infilano mani nella pussy alle loro cosiddette”nipotine” per farle diventare delle ottime troie, attori di serie B e nemmeno troppo bravi, più depravato che porno.

TETTANIC- Titolo splendido, il film invece è realizzato con pochi mezzi e con qualche discreta pipata, due  ragazze ungheresi molto verginelle soddisfano le voglie di due uomini molto arrapati....

TOP MODEL- Il film è tutto italiano e ci sono attori a me totalmente sconosciuti, fiche bone a palla, la trama è abbastanza carina e rotola tutta intorno ad un fotografo ucciso per appropriarsi di un servizio fotografico particolare, si pipa a bestia, non c’è la bravura di gente come Siffredi e Orlowsky però il film si lascia vedere con grande piacere.

TRE PER COMINCIARE- Di Alex Perry. Il film è buono, le inquadrature arrapano di brutto, Rossana Doll è sposata con Rocco Siffredi ma ha una voglia continua di sesso e allora va in un bordello a tempo perso dove ritrova Ives Baillant (il fungo) amico di suo marito, praticamente il rifacimento porno di “Bella di Giorno” di Luis Bunuel. Da vedere alla stragrande !

TRE UOMINI E UNA PORCONA- Mega film con Selen che sviene dal caldo in mezzo alla proprietà di Farrel, un riccone americano che ormai invecchiato cerca di dare tutto al figlio che però non vuole. La moglie di Farrel è alcolizzata e picchia e mena il vecchio riesce a farsela, memorabile la pompa all’aperto in pieno giorno. I due decidono di sposarsela ma c’è il colpo di scena finale dove il figlio di Farrel si scopa la donna del padre per poi fuggire. Bellissime le cavalcate di Selen e memorabili le sue pompe, una bellissima e grande attrice.

30 MASCHI PER SANDY- Primo film della disinibita SANDY, subito all’altezza di un mastodontico e perforante Rocco Siffredi, l’orgia con i 30 uomini è da guinnes dei primati, superbi il montaggio e l’audio registrati in presa diretta, se Sandy avesse più tette sarebbe spaziale.

UMIDO RISVEGLIO DEI SENSI- Regia di Dudy Steel, la storia di due ex  fidanzati, lei si chiama Ursula ed è molto vogliosa, lui la pensa e via, una storia nostalgica e piena di ricordi, uno spettacolo.

UNA DONNA CHIAMATA CAVALLA- Miscuglio di film dove viene riproposto il meglio di alcuni film, a me non sembra anche se trovo la pipata di ROCCO SIFFREDI a metà scale a dir poco fantastica, c’è anche Eva Orlowsky ma il tutto non infiamma più di tanto.  

UNO DAVANTI, TUTTI DI DIETRO- Una coppia nobile ha un cameriere che regolarmente si pipa la “signora”, tanto forse troppo sesso orale, finale con ammucchiata fra servi e padroni, un film “anarchico”.

VISITE ANALI A DOMICILIO-Ancora un gran bel film condotto veramente bene da ROCCO SIFFREDI  e BARBARELLA, il tutto si articola su una storia di spionaggio libico-siculo, con tante pipate e naturalmente solo ed esclusivamente per conoscersi meglio.

VOGLIA DI MANICO D'ACCIAIO- Inutile dirvi che questo film va visto solamente per il titolo, grande.

ZIA GRAZIOSA-Nuova fatica per RICHARD BENNET, il risultato è buono corredato da ottime chiavate, comunque niente di speciale, da colui che ha scoperto ROSSANA DOLL sinceramente mi aspettavo qualcosina in più.